Francia, super concorso per 40mila insegnanti. Ma c’è l’incognita-candidature

25/09/2012
Leonardo Martinelli

Nonostante l’imminente finanziaria « lacrime e sangue », Hollande punta sul settore scuola, colpito in passato dai tagli di Sarkozy. La cosa più difficile sarà attirare il numero sufficiente di candidati, perché gli stipendi sono bassi e il mestiere è considerato sempre meno sicuro.

Ma Daniel Robin, cosegretario generale dllo SNES, il principale sindacato nel secondo grado, ha sottolineato che “è urgente sostenere gli studenti che passeranno i concorsi nel 2013 e nel 2014, anche finanziariamente”. Molti osservatori, comunque, ritengono che, a causa del rapido aumento della disoccupazione in Francia, i prossimi concorsi dovrebbe attirare più facilmente i candidati.

Lire l’article en italien et en intégralité.
—–

Le SNES en campagne – Recrutement

Publicités

Commentaires fermés

%d blogueurs aiment cette page :